Piatti tipici e ricette gastronomiche di Bagnolo Mella

Cucina e Gastronomia a Bagnolo Mella

La cucina si lega da sempre ad un paese, ai suoi abitanti, alle sue feste, al suo passato e alle sue origini.

Così anche Brescia e la sua provincia vivono delle abitudini contadine e dell' acuto ingegno di questa gente che ha trasformato nel tempo i prodotti poveri ed umili della terra in specialità raffinate come opere d'arte grazie a semplici accostamenti, alla saggezza contadina, alla cura, alle capacità e all'amore per la tradizione.

La provincia di Brescia possiede un prezioso patrimonio naturale fra le sue valli, i monti aguzzi e i morbidi declivi, i corsi d'acqua ed i laghi che la rendono una terra ricca di odori e sapori di una volta che si materializzano lentamente a fuoco basso , in tegami di rame, come prima dell'avvento delle macchine, dei treni e dei tempi in cui non si era ancora imposto il meccanismo della grande distribuzione .

Per questo, i piatti della cucina bresciana sono molto particolari e provengono sia dalla cucina contadina dell'entroterra e delle valli sia dalla cucina a base di pesce dei laghi d'lseo e Garda.

La cucina bresciana è influenzata sia da modelli veneti che da tendenze principesche di origine mantovana-ferrarese sia ancora da elementi più semplici e popolari della bassa Cremonese e, attraverso questa, della costa emiliana del Po.

Tra le pietanze della zona più famose, possiamo citare i famosissimi casonei bresciani, sia in versione salata con ripieno di salsiccia e formaggio ,sia in versione dolce con mandorle, uvetta e pere; la minestra mariconda, il risotto alla pitocca, la persicata, gli spiedini di quaglie e piccioni per polenta e i volatili quali pollo, gallina e cappone farciti e cosparsi di aromi come solo la moglie di un vecchio cacciatore sa preparare.

Si tratta di specialità dell' arte culinaria Medioevale e Rinascimentale conservatisi nel tempo e tramandati senza sostanziali modifiche e resi propri, negli ultimi decenni, anche dalla ristorazione classica ed agrituristica, in abbinamento ad un importante biglietto da visita quale i raffinati vini D.O.C della Franciacorta di Lugana, del Garda Classico, di San Martino della Battaglia di Cellatica, di Botticino e di Capriano del Colle.

L'anima della cucina bresciana la si trova però nei piatti di polenta e di riso e nei cibi genuini in cui si ritrova ancora il profumo dell'aia e del camino: polenta e saracca, polenta con le cotiche, polenta con il baccalà, polenta con il sugo di maiale, polenta con gli uccellini,con i funghi, con le verdure, con coniglio in guazzetto; risotto con gli spinaci selvatici, strangolapreti, bigoli con le sardelle e frittate rustiche di verdure o salumi.