Prodotti Tipici Locali di Bagnolo Mella

L' Economia agropastorale di Bagnolo Mella

Il prodotto piu' diffuso della zona è il 'Bagoss' un formaggio stagionato dal gusto robusto ma non piccante, che viene chiamato il 'grana bresciano' . 
La produzione del bagoss è legata alla zona, ricca di pascoli e   tuttora fiorente, nonostante l' industrializzazione e l' urbanizzazione abbiano trasformato anche qui le caratteristiche ambientali della zona e lo stile di vita, una volta esclusivamente agropastorale.

Nei mesi estivi l'allevamento si trasferisce sui pascoli delle vicine montagne e la trasformazione del latte in bagoss avviene nelle malghe secondo il metodo tradizionale e  cioè usando i vecchi  utensili artigianali in legno e rame.  La crosta è liscia e  dura e quindi viene unta con olio di lino crudo durante la stagionatura  al fine di conservarla  elastica ed evitare la formazione di muffe . La sua pasta è color giallo paglierino a tessitura granulosa e viene servito in scaglie come il grana o arrostito sulla piastra, oppure, se ben stagionato, è ottimo da grattugia.

Tipiche sono  anche le 'Formaggelle di Monte' , il Casolet  dell'Adamello, il dolce ed aromatico    ' Silter ' del fondo valle,  i caprini ed il saporito ' Garda Tresimone' .

I salumi della zona hanno un sapore pieno, forte e deciso come  la salsiccia di castrato di pecora e lo Strinù.

Lo strinù  è una salamella cotta alla piastra o alla brace il cui nome deriva dal dialettale strinàt, ossia bruciato. Il suo impasto è composto al 70% da carne mista suina e  al 30%  di carne bovina con l'aggiunta, per la concia, di sale, pepe, aglio, cannella, noce moscata, chiodi di garofano e vino. Lo strinù fresco deve essere tagliato nel senso della lunghezza e disteso sulla brace o sulla piastra,che poi verrà pulita con aceto come vuole la tradizione,  e poi  portato a cottura giungendo  quasi alla bruciatura della carne. Una volta cotto può essere mangiato farcendo un  panino, come dicono in dialetto pà e strinù.

Altro originale e pregiato salume è il prosciutto di capra ' Violino'. Il Violino di Capra è preparato in quantità limitata da piccoli artigiani. Si tratta di un  prosciutto di coscia di capra lavorato con un antico e tradizionale metodo: il prosciutto, pulito e sgrassato, viene insaporito sfregandolo con sale, pepe, ginepro, alloro e vino e poi viene lasciato stagionare fino a quando il risultato sarà quello di un prosciutto dalla carne soda  ma non secca, di colore bordeaux, dal profumo intenso e dal sapore speziato e selvatico.

Per quanto riguarda i  dolci, troviamo prodotti golosi, genuini e semplicissimi come il 'bossolà', la "stracca ganase" , la "torta di farina gialla e bianca " e lo "scalitu'",  preparata con farina gialla e fichi.

Prodotti di alta qualità e di notevole importanza sia nella   cucina che nella produzione agricola locale sono l'ottimo miele, i limoni e l'olio di oliva tra cui vanno menzionati in particolar modo due qualità DOP : l'olio extravergine d' oliva dei Laghi Lombardi e l'olio extravergine d'oliva del Garda Bresciano.